Strategie per sconfiggere la cellulite

strategie anticellulite

Chi intende lottare efficacemente contro la cellulite dovrebbe prendere seriamente in considerazione l’attività fisica. Esistono degli esercizi mirati per le zone critiche, da eseguire regolarmente. Senza attività fisica è impossibile rassodare i tessuti, rinforzare i muscoli ed eliminare il grasso accumulato, messo in riserva, nelle cellule adipose per i tempi di magra.

  • L’esercizio fisico inoltre stimola il metabolismo, la circolazione del sangue, il sistema linfatico e la pompa muscolare. Altro fattore importante, con il movimento, stimoliamo gli enzimi che aiutano a bruciare grassi con conseguente rapida eliminazione di tossine, veleni. La formazione del tessuto muscolare porta ad un aumento del consumo energetico. I nostri muscoli si possono paragonare a dei piccoli forni di combustione in cui si brucia continuamente grassi. Se i muscoli vengono continuamente allenati le fibre muscolari aumentano la loro massa ed ecco che siamo più tonici e sodi.
  • Al movimento va abbinato anche una corretta respirazione. Una respirazione superficiale non apporta all’organismo la quantità sufficiente di ossigeno per garantire la giusta depurazione delle cellule corporee. Dunque la respirazione profonda gioca un ruolo importantissimo nella lotta alla cellulite. Gli esercizi per la respirazione oltre ad apportare ossigeno alle cellule e al tessuto connettivo stimola il flusso linfatico.
  • Se vogliamo eliminare la cellulite dobbiamo eliminare il sovrappeso. Il primo passo, come già visto, è l’attività fisica, passeggiate, nuotate, pedalate. Indispensabile è la perdita di peso attraverso una giusta ed equilibrata alimentazione.
  • L’alimentazione ha un ruolo chiave, consumare in modo estremamente limitato, zucchero, sale, grassi per prediligere frutta, verdura, alimenti integrali.
  • I massaggi hanno sempre un effetto benefico sulla cellulite. Una volta ridotte le cellule adipose attraverso una alimentazione controllata, attività fisica, dei massaggi a secco con guanti, spazzole possono aiutare a migliorare la microcircolazione, e accelerare il processo di rassodamento.
  • Fare la doccia alternando il getto d’acqua caldo e quello freddo attiva il metabolismo. Si inizia lontano dal cuore per arrivare poi al centro del corpo. L’azione terapeutica dell’acqua è molto nota, in questi casi il cambio continuo di temperatura attiva la circolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *