Perché si manifesta il cattivo odore sotto le ascelle e come porre rimedio

ascelle

Il cattivo odore del sudore sotto le ascelle è un problema che riguarda, prima o poi, chiunque. C’è chi è predisposto ad un odore particolarmente forte e chi invece può stare più tempo senza lavarsi e senza sviluppare alcun cattivo odore. Perché si manifesta la puzza, allora, e come rimediare al problema? Scoprilo qui!

Occorre innanzitutto fare chiarezza ed ammettere che il cattivo odore delle ascelle non è per forza causato da una cattiva igiene personale, ma è dovuto soprattutto a fattori ghiandolari o ormonali. Il cattivo odore è di solito fastidioso e sgradevole tanto per chi ne soffre, quanto per le persone attorno al malcapitato.

Anche se ci si lava spesso, occorre puntare sulla qualità del lavaggio. Lavare bene con sapone, meglio se neutro; alcuni saponi hanno un profumo intenso che invece va a peggiorare la situazione, rendendo la sudorazione più rapida e l’odore più sgradevole. Lavare bene per evitare anche che rimangano residui di sapone o deodorante utilizzati in precedenza, dato che possono causare la comparsa di funghi e batteri.

Un primo rimedio naturale riguarda il mescolare aceto con alcol e applicare la miscela con un panno appena dopo la doccia. Per renderlo più efficace, ripetere anche durante la notte. Il bicarbonato, invece, è utile in generale contro i cattivi odori. Appena si avverte l’odore sgradevole dopo un lavaggio, applicare un po’ di polvere con dell’ovatta sull’ascella. La rimozione non è obbligatoria subito.

L’aloe vera è un altro utile alleato: basta applicare un po’ di gel. Il pomodoro frullato, invece, aiuta a ridurre l’eccesso di sudore. Anche i vestiti devono essere scelti con cura per ridurre il problema. Evitare indumenti attillati, capi sintetici e optare invece per tessuti naturali. Prediligere colori chiari perché non favoriscono la sudorazione rispetto a quelli scuri.

Anche l’eccessiva assunzione di caffè, alcol, cipolla e aglio contribuisce ad alimentare la sudorazione. La frutta e la verdura permettono di non sviluppare un cattivo odore. Depilare regolarmente per evitare la formazione di funghi e batteri sulla peluria. Preferire un anti-traspirante invece di un deodorante, dato che quest’ultimo copre l’odore senza effettivamente risolvere il problema.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *