Astigmatismo: cause, sintomi e cure

La parola astigmatismo deriva dal greco, precisamente dalla combinazione del prefisso a- (alfa privativo) e della parola stigmé (punto). Assenza di punti, dunque.

Effettivamente, l’astigmatismo si presenta quando l’occhio non è in grado di restituire l’immagine di un punto quando l’oggetto è un punto. Può presentarsi, talvolta, come associato a miopia, presbiopia o ipermetropia.

I raggi luminosi che attraversano l’occhio, in questa condizione, non si concentrano in un solo punto, ma formano una sorta di cono, chiamato appunto conoide di Sturm, la quale stabilisce, a seconda delle posizioni che le linee focali assumono rispetto alla retina, se si tratta di astigmatismo semplice, composto o misto.

Ipotizziamo, ad esempio, un caso di astigmatismo miopico: se una delle due linee focali cade avanti alla retina, si tratta di astigmatismo semplice; se entrambe cadono avanti alla retina si tratta di astigmatismo composto; se una cade avanti alla retina e l’altra dietro, si tratta di astigmatismo misto (miopico-ipermetropico).

L’astigmatismo nasce da irregolarità nella cornea o nel cristallino. In particolare, la cornea può presentare anomalie nella sua forma a causa di vari fattori, tra cui quello della rigidità, che può essere alterata, ad esempio, dalla pressione esercitata dalle palpebre, ma in questo caso si tratta per lo più di astigmatismo lieve. Le forme più complesse o quelle irregolari, invece, sono dovute nella maggior parte dei casi a traumi, lesioni, infezioni, ereditarietà o una postura errata.

Alla formazione della conoide di Sturm, inoltre, è possibile individuare due meridiani (uno di potere minimo e uno di potere massimo). A seconda dell’orientamento di questi si può parlare di astigmatismo secondo regola, astigmatismo contro regola o astigmatismo obliquo.

L’astigmatismo può essere trattato con l’uso di lenti correttive cilindriche o toriche, o con lenti a contatto particolari, dette “gas-permeabili”. Esistono inoltre interventi correttivi chirurgici mediante l’uso di laser appositi a seconda del tipo di astigmatismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *